Radiocomando drone: come si utilizza

Finalmente, sull’onda del trend del momento, hai acquistato il tuo drone e sei pronto a farlo volare per effettuare riprese aeree professionali o per semplice svago? Bene, è il momento di uscire all’aria aperta e far girare le eliche! Ma prima di testare il tuo aeromobile a pilotaggio remoto (drone), devi sapere che ogni apparecchio, per essere manovrato a distanza e in totale sicurezza, ha bisogno di un radiocomando associato al dispositivo.

Esistono radiocomandi drone di ogni tipo a seconda del drone di riferimento. In questo caso andremo ad analizzare le caratteristiche e l’utilizzo del radiocomando drone Dji Smart Controller.

Dji Smart Controller: radiocomando drone con display incorporato

La prima caratteristica del radiocomando drone Dji Smart Controller è proprio questa: il display incorporato. Questo accessorio è molto importante perché permette di far volare il drone senza l’utilizzo di telefono cellulare o tablet, anche se, ovviamente, c’è chi preferisce questa modalità di utilizzo e ancora privilegia comandare un drone utilizzando lo smartphone.

Le immagini registrate dal drone dotato di display incorporato vengono trasmesse direttamente sul display del radiocomando drone e la comodità è davvero notevole. Inoltre la risoluzione è ottima così come la retroilluminazione in grado di garantire un’eccellente visibilità in ogni condizione atmosferica.

Stiamo parlando di un display di radiocomando drone ultra brillante capace di offrire luminosità fino a 1000cd/m2. In pratica è un display di radiocomando drone così potente da garantire nitidezza spettacolare anche sotto la luce diretta del sole. La luminosità può essere regolata sia manualmente che automaticamente. Quando è in modalità automatica, il radiocomando drone regola spontaneamente la luminosità grazie a un tecnologico sensore di luce incorporato, adattando l’intensità di luce all’occhio umano in ogni tipo di condizione ambientale.

Il radiocomando drone Dji Smart Controller è dotato di una porta HDMI (in grado di supportare l’uscita video 4K), una slot per schede microSD, una porta USB di tipo C e una porta USB-A. Inoltre il radiocomando drone Dji Smart Controller è dotato sia di altoparlante che di microfono e può essere collegato a reti Wi-Fi e Bluetooth.

Dji Smart Controller: un concentrato di tecnologia per usare al meglio il tuo drone

Il radiocomando drone Dji Smart Controller può essere abbinato ai nuovissimi droni di DJI, tra cui Mavic 2 Zoom e Mavic 2 Pro che utilizzano il sistema di trasmissione video OcuSync 2.0, visualizzando immagini vivide in risoluzione Full HD. Inoltre il radiocomando drone Dji Smart Controller possiede una dashboard Android personalizzabile che supporta l’App Dji Go 4 e Dji Pilot, insieme ad altre app molto utili ad esempio in fase di editing.

Il radiocomando drone è provvisto anche di funzionalità SkyTalk per riprodurre in streaming le immagini riprese dalla telecamera dei droni sui canali social come Facebook e Instagram in modo che chiunque possa provare l’ebbrezza del volo come se in quel momento stesse tenendo un radiocomando drone tra le sue mani.

Utilizzando un nuovo tipo di batteria, l’autonomia del radiocomando drone Dji Smart Controller può superare anche le due ore e mezza e grazie al materiale d’avanguardia con cui è fabbricato può essere utilizzato a temperature davvero proibitive (-20°C e +40°C). Insomma, questo tipo di radiocomando drone non ti abbandonerà nemmeno in condizioni atmosferiche in cui ci si aspetterebbe un tipo di performance tecnologica non ottimale.

A questo proposito, però, per evitare problemi di ogni tipo, ricordatevi di effettuare gli aggiornamenti di routine di cui il radiocomando drone ha bisogno per lavorare correttamente. Il sistema può essere aggiornato collegandosi a Internet o a un computer con Dji Assistant 2 che è possibile scaricare direttamente dal sito Dji. Stesso discorso vale per le app che possono essere aggiornate insieme al sistema collegandosi a Internet.

Se la potenza del segnale fosse troppo debole per assicurare una trasmissione video stabile, controllate l’ambiente circostante dove potrebbero essere sorti dei fattori di interferenza e regolate l’orientamento delle antenne per migliorare la potenza del segnale. Il problema non è ancora risolto? Allora provate ad abilitare la funzione SRE. In questo caso la visualizzazione delle immagini verrà automaticamente migliorata e ottimizzata in modo che il video risulti perfettamente nitido anche sotto la luce diretta del sole.

Ora che sapete come funziona un radiocomando drone e abbiamo fatto una panoramica delle sue principali caratteristiche, non dovete far altro che attivarlo e spassarvela col vostro aeromobile sia se lo utilizzate per svago o professionalmente. Infatti i droni sono sempre più impiegati nel mondo del lavoro diventando di fondamentale sostegno nella vita di tutti i giorni