Come funzionano i corsi di inglese online?

Essere competitivi nel mondo del lavoro al giorno d’oggi significa padroneggiare bene l’inglese. Questo vale a prescindere dal settore in cui si opera. Nonostante la centralità innegabile di lingue come il cinese, l’inglese rimane un punto di riferimento imprescindibile.

Da quando è scoppiata l’emergenza sanitaria, si parla sempre di più di corsi online. I vantaggi di queste soluzioni sono legati anche ad altri aspetti. Non dimentichiamo il fatto che possono rappresentare delle valide alternative per conciliare l’apprendimento della lingua con gli impegni lavorativi e familiari.

Doveroso è anche un cenno al risparmio economico. Non importa che si parli di costi corsi di inglese a Roma o dei prezzi applicati da scuole in altre città: ogni volta che si confrontano i piani dei corsi online e quelli dei corsi in presenza, i primi vincono dal punto di vista dell’attenzione al portafoglio.

A questo punto, però, è naturale chiedersi come funzionino. Premettiamo una cosa: le indicazioni che daremo valgono a livello generale. Ogni scuola, infatti, si muove tenendo conto di step specifici.

Corsi di inglese online: gli step iniziali

Quando si parla di corsi di inglese, uno dei primi aspetti che vengono in mente è il test di ingresso, essenziale per inquadrare il livello di ogni singolo discente e per mettere a punto il programma. Se nei corsi in presenza il futuro studente compila un test scritto presso la sede della scuola e si prepara a un colloquio orale, quando si ha ugualmente a che fare con un test scritto e con uno orale, che si svolgono però al pc e al telefono.

Se in merito al primo è il caso di dire che non cambia molto, per quanto riguarda il secondo è spesso presente un certo livello di difficoltà, legato alla conversazione telefonica che impedisce di avere il polso delle reazioni dell’altra persona.

Corsi individuali o di gruppo?

Praticamente tutte le scuole di inglese permettono di scegliere sia corsi di inglese individuali, sia percorsi di gruppo, entrambi online. Nei secondi è chiaramente necessario spegnere il microfono nel momento in cui parla un altro membro della classe. Questo aspetto può rivelarsi un indiscusso pro rispetto ai corsi in presenza dove, in molti casi, può risultare difficile sentire, a causa del brusio, quello che dicono i docenti o i compagni.

Cosa sapere sulle certificazioni

Un punto che è spesso fonte di preoccupazioni e domande tra chi decide di frequentare un corso di inglese online riguarda la possibilità, tramite questi percorsi, di prepararsi per una certificazione.

Non bisogna allarmarsi in quanto, già da prima del cigno nero della pandemia che ha costretto praticamente tutte le realtà didattiche a spostare le proprie energie e i budget verso l’implementazione delle lezioni online, le scuole di inglese principali offrivano percorsi telematici di ottima qualità.

In questo frangente, è doveroso sottolineare anche la possibilità, per il discente, di avere a disposizione, alla fine di ogni lezione, materiali di studio consultabili su qualsiasi device, dal computer utilizzato a casa allo smartphone usato durante il tragitto verso l’ufficio sui mezzi.

Queste soluzioni sono decisamente più comode rispetto alle schede cartacee e consentono di sfruttare anche i piccoli tempi “morti” per studiare agevolmente.

Come scegliere la scuola

I criteri di scelta di una scuola per un corso di inglese online non sono diversi da quelli che vanno presi in considerazione nel momento in cui ci si trova a decidere dove frequentare un corso in presenza.

Questo significa, per esempio, guardare le recensioni sui social, appurare che gli insegnanti siano madrelingua, informarsi sugli eventuali master o corsi riguardanti l’insegnamento dell’italiano agli stranieri e, come ricordato nel punto precedente, controllare per quali certificazioni internazionali i corsi preparano. Non sono infatti tutte uguali: alcune sono specifiche per chi vuole lavorare all’estero e altre, invece, sono più adatte a chi studia.