Annientato il virus informatico più pericoloso dell’ultimo decennio

Emotet virus informatico Europol

Dopo numerose attività, finalmente l’Ufficio europeo di polizia, Europol, è riuscito ad annientare Emotet, un ceppo di potenti virus che riusciva con le sue oltre 100 mila versioni, ad addentrarsi in computer e dispositivi informatici, allo scopo di rubare dati.

Secondo gli esperti, Emotet che si basava su una grandissima rete, in gergo tecnico appunto “botnet“, era uno dei cavalli di troia più pericolosi che si sono verificati nell’ultimo decennio. Per fermarlo, si sono unite le forze dell’ordine dell’Olanda, Francia, Canada, Regno Unito, Germania, Lituania, Stati Uniti e Ucraina.

8 Paesi per fermare il potentissimo Emotet

L’Europol ha richiesto l’aiuto delle 8 nazioni citate in precedenza, per poter bloccare la diffusione del virus Emotet. Un portavoce dell’ufficio europeo, ha spiegato quanto segue:

Una volta che gli hacker riuscivano a ottenere l’accesso ai computer delle vittime, vendevano questo varco a gruppi criminali di alto profilo, pronti a svolgere attività illecite come furto di dati o estorsioni tramite installazione di Ransomware”.

Una simile notizia non poteva essere non sbandierata su Twitter, così come è accaduto: