30 Milioni di dollari a 9 anni su YouTube, la famiglia rischia

Ryan Kaji ricco youtuber rischia pubblicità

Nella top ten degli influencer c’è Ryan Kaji. Un bambino di 9 anni che nonostante la sua tenera età, già percepisce un guadagno di ben 30 milioni di dollari grazie ai suoi video pubblicati su YouTube. La famiglia e il piccolo però, negli ultimi giorni potrebbero rischiare grosso.

L’agenzia governativa americana, la Federal Trade Commission, ha scoperto che tra tutti i video di Ryan, almeno il 9% di essi contiene delle pubblicità di prodotti palesemente sponsorizzati ma non dichiarato. Riuscendo a confondere i piccoli spettatori tra semplice intrattenimento e attività.

Pubblicità mai dichiarate nei video di Ryan Kaji

Per Legge, ogni qualvolta una azienda chiede una sponsorizzazione ad un influencer, quest’ultimo deve necessariamente dichiararlo nei suoi video. Ad esempio su Instagram è obbligatorio fare la comunicazione anche tramite l’hashtag #ADV.

Passaggio a cui né il bambino Ryan Kaji e neppure la famiglia ha dato peso. Ma lo sappiamo, la Legge non ammette l’ignoranza, a patto che tutto ciò non sia stato fatto appositamente per confondere la realtà dei fatti.

Sull’argomento hanno preso parte sia l’associazione a favore dei consumatori (truth In Advertising) sia Benjamin Burroughs, giornalista del Guardian, che ha spiegato:

È piuttosto scioccante come un bambino influencer viene corteggiato dalle aziende per giocare con l’ultimo giocattolo in modo che gli altri coetanei possano vederlo. Ma ora, è diventato lui stesso un marchio che viene poi inserito in Walmart, Target e Amazon come forza e influenza“.