Microsoft scopre gruppi hacker in cerca del vaccino anti Covid

Microsoft gruppi hacker Anti Covid vaccino

Microsoft ha scoperto e denunciato dei potenziali gruppi hacker, il cui unico obiettivo era quello di intrufolarsi nei sistemi informatici delle case farmaceutiche per scovare un ipotetico (a detta dei cyber criminali) vaccino contro il Covid19.

Il colosso statunitense ha rassicurato che nessuna delle azioni di hackeraggio è stata portata a termine con successo. Parole di conforto soltanto per scongiurare possibili gravità e lesioni ai sistemi sanitari, da parte di gente sconosciuta che avrebbe potuto avere accesso a dati sensibili.

Chi ha cercato di più sul vaccino anti Covid-19?

Il Coronavirus ha causato e continua a provocare tante disgrazie. Dal possibile fallimento delle aziende dei videogames alle morti che sussistono quotidianamente in ogni parte del mondo. Ma chi si cela dietro l’attacco hacker per scovare questa “famosa cura“?

Gli obiettivi sarebbero stati ricercatori e case farmaceutiche rispettivamente del Canada, Francia, India, Corea del Sud e Stati Uniti d’America.

Tra i possibili colpevoli Microsoft insinua Fancy Bear, un gruppo russo dedito allo spionaggio informatico (accusati qualche mese fa anche dall’agenzia governativa britannica National Cyber Security Center) e altri nuclei sotto il nome di Lazarus, provenienti dalla Corea del Nord.

Gli ultimi della lista risulterebbero i Cerium. Un gruppo la cui provenienza al momento sembrerebbe sconosciuta.