xCloud potrebbe non arrivare su iOS: Microsoft attacca Apple

iOS senza xCloud Microsoft

Il servizio streaming di Microsoft, xCloud, potrebbe non arrivare mai più su iOS. A dar la “negativa” sarebbe la stessa Apple che dopo aver modificato delle regole, avrebbe reso complessa la procedura per consentire all’azienda di Redmond l’implementazione della piattaforma.

Da un lato il colosso di Cupertino sostiene che ogni singolo titolo andrebbe realizzata un’applicazione a parte per consentire al team dell’App Store di monitorare i contenuti e verificare che siano di qualità. Dall’altro per Microsoft sarebbe una pessima user experience.

Apple e Microsoft in contrasto: le due tesi

Se xCloud di Microsoft dovesse approdare su iOS alle condizioni di Apple, l’azienda di Redmond la installerebbe non solo andando contro i suoi principi, bensì con tanta difficoltà operativa. Le dichiarazioni della società di Satya Nadella:

Rimane una pessima esperienza per gli utenti. I giocatori vogliono accedere direttamente ai titoli dal catalogo di un’unica applicazione, esattamente come fanno per film e brani musicali e non essere costretti a scaricare oltre cento app per utilizzare i singoli giochi.”

Effettivamente si perderebbe in un certo senso il valore di xCloud. Le dichiarazioni di Apple non sembrano esser neanche così credibili, dato che già applicazioni come YouTube e Netflix sono installabili su iOS e nessun singolo contenuto viene moderato. Cosa ne dite?