Elon Musk vuole controllare i cervelli umani con Neuralink

Elon Musk Neuralink controllare cervelli

Elon Musk è uno degli imprenditori più ricchi al mondo, noto per aver dato vista a Tesla, un’azienda la cui finalità è quella di favorire l’impatto ambientale grazie all’invenzione dell’auto elettrica. L’ultimo esperimento è ancora più avvincente, affascinante ma anche temibile.

Il progetto si chiama Neuralink, l’obiettivo è quello di implementare uno o più minuscoli chip, affinché si possa controllare il cervello umano e monitorare costantemente ciò che accade al suo interno. Una ‘brain-machine’ per agevolare il lavoro e le operazioni in campo scientifico e medico.

In cosa consiste Neuralink di Elon Musk

Neuralink di Elon Musk è stato testato inizialmente sugli animali. A questa fase ha assegnato il nome ‘demo dei tre porcellini‘, l’esperimento sul suino sembrerebbe esser andato bene e ancora oggi (dopo due mesi di chip integrato) si osservano le connessioni cerebrali come mai viste prima d’ora.

L’obiettivo secondo l’imprenditore sudafricano è quello di realizzare una perfetta simbiosi tra l’intelligenza artificiale e l’intelligenza umana. Se così fosse potrebbero partire una serie di esperimenti ancora più innovativi per quel che riguarda lo sviluppo di eventuali “prototipi robot”.

Elon Musk è un uomo pieno di sorprese, ricordiamo persino la sua eliminazione definitiva del profilo Twitter e della ricchezza di oltre 100 miliardi di dollari raggiunta grazie alle sue idee geniali.