Perché il 5G non è già attivo in Italia? Cosa si sa sulla copertura

5G è già attivo in Italia

Vuoi sapere se il 5G è già attivo in Italia? Da un po’ di tempo nel nostro Bel Paese si parla di installare le antenne e lanciare i primi test sul territorio per poter comprendere le sue potenzialità e soprattutto il funzionamento.

La prima sperimentazione dell’ultra velocità (5G) è accaduta un anno fa, nelle cinque città più importanti di Italia, Torino, Milano, Bologna, Napoli e Roma. Il primo gestore telefonico a lanciarsi nella fase sperimentale è stata Vodafone. Come proseguono i lavori?

La mappa delle antenne 5G in Italia: come sta andando?

Una delle tante domande degli utenti che vorrebbero conoscere di più sull’ultrà velocità, riguarda la possibilità di cambiare lo smartphone con il 5G, una scelta inevitabile per chiunque vorrebbe approfittare delle performance della nuova connettività internet.

Ecco al momento la mappa delle antenne 5G in Italia e come si muoveranno gli operatori nel corso del tempo:

A Milano Vodafone ha completato il test in piazza Duomo con LG V50, raggiungendo 350 MB/s (ancora distanti dall’obiettivo dell’ultra velocità).

In una sede sperimentale (di cui non si conosce il nome), TIM ha raggiunto la velocità di ben 1000 MB/s con lo smartphone Samsung Galaxy S10 5G. Un numero ben più soddisfacente rispetto al primo test nel capoluogo lombardo.

A rilasciare i test dei risultati dell’ultra velocità nel mondo è stata la società informatica Opensignal, la cui specializzazione è proprio in speedtest e valutazione delle performance riguardo la connessione dei dati mobili.

La nazione attuale che sembrerebbe essere più forte nel 5G sono gli Stati Uniti d’America, i cui utenti avrebbero raggiunto la velocità di ben 1,8 GB/s sui device mobili. Rispetto ai 678 Mbps degli USA con il 4G, si può comprendere quanta potenzialità nascosta vi sia dietro la tecnologia di quinta generazione.

Perché il 5G non è già attivo in italia?

Il 5G così come non è già attivo in Italia, non lo è in nessun’altra parte del mondo. Al momento Inghilterra, USA e anche la Corea del Sud (considerando che è il paese più avanti di tutti) stanno terminando il loro percorso di sperimentazione.

Installare le antenne di quinta generazione e far sì che tutto funzioni secondo i piani non è facile, probabilmente dovremmo attendere ancora un po’ di tempo prima di vederlo in azione.