Microsoft abolisce i suoi Store fisici e sposterà tutto online

Microsoft chiude gli store, apre online

Microsoft sta cambiando i suoi piani sul punto di vista strategico, tanto che i suoi store offline chiuderanno per sempre. In nessuno di essi si potrà più acquistare un prodotto, piuttosto l’azienda fondata in passato da Bill Gates sposterà tutto sul digitale. Perché mai?

Il cambiamento è avvenuto dopo l’epidemia da Covid19, che ricordiamo non essere un caso, dato che i negozi fisici hanno rischiato il fallimento. I dipendenti non sono preparati allo smart-working o almeno in Italia. Come si muoverà Microsoft online?

Microsoft si dedica solo all’online: come funzionerà?

David Porter, ovvero il vicepresidente aziendale di Microsoft, ha lasciato un comunicato stampa in cui ha spiegato per quali motivi sono stati chiusi gli Store fisici:

«Le nostre vendite sono cresciute online man mano che il nostro portafoglio di prodotti si è evoluto verso soluzioni sempre più digitali. Siamo grati ai nostri clienti del Microsoft Store e non vediamo l’ora di continuare a servirli online e con il nostro team di vendita al dettaglio presso le sedi aziendali di Microsoft».

Le uniche sedi fisiche che resteranno aperte saranno Microsoft Experience Center di Londra, New York, Sydney e Redmond. Ma in nessuna di esse verranno venduti i prodotti dell’azienda americana. Piuttosto, Porter ha aggiunto:

«Abbiamo deliberatamente creato team con background e competenze unici che potrebbero servire i clienti da qualsiasi luogo. Parlando in oltre 120 lingue, la loro diversità riflette le molte comunità che serviamo. Il nostro impegno a far crescere e sviluppare le carriere di questo pool di talenti è più forte che mai».