Con il 5G bisogna cambiare lo smartphone? Le previsioni

Con il 5G bisogna cambiare smartphone

Credi che con il 5G bisogna cambiare obbligatoriamente smartphone? La nuova tecnologia che garantirà una connessione internet ultra veloce, potrebbe agevolare la crescita dell’intero mercato mobile. Ma questo influenzerà per davvero l’intero compartimento?

Seppur i pareri sono contrastanti, da un lato c’è chi crede che inizialmente le vendite cresceranno gradualmente, dall’altro alcune ricerche e studi, sostengono che fin dall’avvento della nuova tecnologia 5G, si potrà avere un grosso incremento in termini di fatturato.

Cosa succederà con l’arrivo del 5G? Si cambierà smartphone?

Con il 5G bisogna cambiare smartphone, ma solamente se si vorrà. Ciò non significa che chi non lo fa, avrà tra le mani un dispositivo obsoleto. Gli esperti sostengono che la connessione di quinta generazione possa assestarsi dopo tre o quattro anni di attività costante.

Sicuramente il mercato degli smartphone crescerà, tanto che secondo delle ricerche e report pubblicati da ABI Research, le vendite complessive raggiungeranno ben 170 milioni di unità per l’anno 2021, rispetto ai 12 milioni registrati nel 2019.

Quali brand adotteranno il 5G

In questi ultimi periodi ci sono stati sempre più rumors e indiscrezioni, di brand che hanno realizzato dispositivi mobili con il supporto alla tecnologia di quinta generazione. Dai più famosi come Samsung ad Apple, da Huawei a persino il Realme X50 Pro 5G.

A proposito della società sud coreana di Lee Byung-chul, da poco ha lanciato la versione dell’antecedente Galaxy S10 ma in 5G. Verizon invece, metterà in commercio uno smartphone Motorola anch’esso a supporto della connessione ultra veloce.

Incredibile ma vero, Apple non ha ha ancora rilasciato informazioni sui modelli 5G, poiché si presume non abbia ancora stabilito come comportarsi in tal senso. Ci aspetteremo qualcosa per la fine dell’anno 2020?

Ad intervenire sulla vicenda è persino Cowen Inc, una nota banca di investimenti finanziari, le cui dichiarazioni hanno creato un po’ di perplessità. Secondo l’ente il vero funzionamento del 5G non ci sarà prima dell’anno 2022.

Anche molteplici CIO hanno detto la loro su ciò che ci aspetterà con la nuova connettività. Al momento il 5G viene sopravvalutato da tutti: il problema secondo gli esperti, è che si sta dando vita a false speranze, senza sapere realmente come funzionerà.

Cambiare smartphone in era 5G: gli studi

A raccogliere nuovi dati sulla sostituzione degli smartphone con il 5G, è l’Associazione GSM, secondo la quale non prevede che i device mobili verranno sostituiti fin da subito.

Al CES di Las Vegas, l’ultima ricerca invece, sosteneva che il 30% – 40% di coloro che hanno partecipato all’intervista (un campione di gente statunitense, australiane ed europee), avrebbe cambiato il proprio smartphone con uno con supporto al 5G, in tempi molto brevi.