Whatsapp torna a pagamento, il nuovo messaggio è fake?

Whatsapp torna a pagamento

Ultimamente Whatsapp ha aggiornato i suoi servizi rendendoli sempre più interessanti e appetibili agli occhi degli utenti, che sono sempre più fidelizzati alla propria applicazione di messaggistica. Da un po’ di anni, per usufruire l’applicazione non è più necessario esborsare 0,89€ all’anno.

Che saranno meno meno di 90 centesimi in un anno? Neppure quanto si spende per un caffè al giorno. Chi non lo sapesse, prima che Whatsapp diventasse completamente gratis si pagava questa cifra che potremmo definirla simbolica. Un nuovo messaggio però, avvisa di una novità.

Whatsapp non si dovrà pagare: tutta una fake news

Whatsapp è in costante evoluzione digitale. L’ultima novità riguardante il portafoglio digitale Pay, sarà una completa rivoluzione che potrebbe persino cambiare le abitudini degli internauti amanti dello shopping online. C’è però un nuovo strano messaggio di allerta.

Quale? L’applicazione di messaggistica attualmente di proprietà del gruppo Facebook Inc, potrebbe tornare a pagamento. Forse per via delle sue innovazioni? Ci sembra strano dato che Mark Zuckerberg avrebbe promesso tutt’altro. Infatti è una fake news.

Quindi, se vi capitasse di leggere un eventuale pagamento di Whatsapp ignoratelo. Al massimo, in futuro l’applicazione di messaggistica potrebbe introdurre dei banner pubblicitarie per sostenere le spese di investimento.