Coniugi truffati per un fantomatico iPhone dagli States

Apple iPhone XR truffa

Una coppia di Novellara (Reggio Emilia), è stata raggirata dopo aver soddisfatto le esigenze della figlia, ovvero di comprare un iPhone da regalarle. Tutto è avvenuto online, tramite un annuncio che faceva il giro su Facebook, in cui promuovevano melafonini e smartphone a basso costo.

Il motivo della riduzione di prezzo, gli era stato comunicato alle vittime della truffa, che era dovuto al fatto che tali iPhone (originali Apple), venissero esportati dagli Stati Uniti d’America e rivenduti ad oltre il 50% a privati e persino commercianti. Cos’è successo dopo?

Truffati per un iPhone XR da 128 GB a 310€

I genitori emiliani hanno contattato il responsabile del post su Facebook e dopo una conversazione su Whatsapp, avrebbero deciso da un presunto listino di smartphone americani, di acquistare l’iPhone XR da 128 GB a ben 310€.

Impossibile, è la prima cosa che verrebbe in mente. Illusi però, di poter ottenere il melafonino a quello sconto, hanno inviato prima la metà (per l’anticipo e bloccare il device) e solo dopo, sono ricaduti in un tunnel senza uscita.

I colpevoli, due uomini pregiudicati catanesi, rispettivamente di 46 e 60 anni, tra varie scuse sono riusciti a farsi caricare sulla PostePay esattamente 1.000,76€. Chiaramente sono stati denunciati e si attende la conclusione dell’inter processuale.