Google Chat funzionerà stile “app dedicata”, ma con limitazioni

Google Chat su G-Suite

Google Chat è la nuova features del colosso di Mountain View, che sostituirebbe la vecchia e cara Hangouts. Al momento Big G consente l’utilizzo a tutti coloro che usufruiscono del servizio GSuite e soltanto tramite web-browser. Ma qual è l’ultima novità di questa “app” simile anche a Slack?

L’idea del colosso californiano sarebbe quella di sviluppare un’applicazione standalone come se totalmente indipendente dal browser. Per farlo sfrutterà la tecnica della cosiddetta “progressive web app“, ovvero sotto-forma di una pagina internet ma come se fosse una app nativa.

Come usare Google chat in stile “app-nativa”

Al momento l’unico limite (ben presto Big G vorrà rimuoverlo), sarà quello di poter Google Chat solamente se fosse presente una versione di Chrome v73 o superiore a quest’ultima. Mountain View ha rilasciato l’ufficialità di questo lavoro, ma al momento per usarla è l’unica soluzione.

Chiaramente la compatibilità è estesa a tutti gli altri sistemi operativi quali: Windows, macOS, Chrome OS e Linux. Una delle caratteristiche più apprezzate di Google Chat è di poter usufruire della messaggistica suddivisa in diversi canali, proprio come avviene su Slack.

Chi di voi pensa di utilizzare questa features per la propria attività? Quanto sarà importante?