Sequestrati altri canali Telegram per giornali pirata online

Copie giornali pirata su Telegram

Il problema dei canali pirata su Telegram continua. Sull’applicazione di messaggistica, sempre più gente riuscirebbe ad ottenere gratuitamente, dei giornali pirata e chiaramente, illegalmente. La questura continua ad indagare, al momento quella di Bari è risalita e sequestrato 19 canali.

Dopo la ribellione degli editori per Telegram pirata, le indagini si fanno sempre più fitte. In molti canali, sia libri che giornali venivano sponsorizzati illegalmente, la cui distribuzione digitale è stata concessa in molti casi, anche gratuitamente.

Lista dei canali su Telegram di giornali pirata

“eDiCoLA_luXuRiOsA”, “RIVISTE ITALIANE”, “Riviste Oggi”, “solo riviste mensili”, “LIBRI UNIVERSITARI PDF”, “LIBRI PDF Gratis”, “EDICOLA-FREE”, “GIORNALI E RIVISTE”, “Libri universitari”, “EbookDoe”, “QUOTIDIANI-LIBRI-RIVISTE ITALIA”, “GIORNALI RIVISTE – GRATIS ITALIANE”, “Il Giornalaio Moderno”, “LIBRI ITALIA”, “Edicola Settimanali”, “GIORNALI ITALIANI”, “Quotidiani I @ OTInews”, “Quotidiani e mensili”, “Libri in italiano gratis”.

Questi, sono tutti i nomi dei canali pirata attualmente sequestrati. Anche il solo utilizzo, pur non essendo “consapevoli” dello scopo finale, secondo la Legge è punibile. I reati attualmente imputati dalla procura attualmente sono: ricettazione, riciclaggio e chiaramente violazione del copyright.

Ad intervenire prontamente sulla vicenda (oltre che la questura di Bari), è stata l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM), che attesta un danno agli editori per ben 670mila euro per ogni giorno.