Fortnite rientra sul Google Play Store, Sweeney spiega tutto

Fortnite per Android torna sul Google Play Store

Sono passati ben 18 mesi, da quando Epic Games decise di rimuovere Fortnite dal Google Play Store di Android. I motivi da allora erano molto vaghi, c’è chi sostenne che fosse stato per l’elevata percentuale richiesta da Big G (ben il 30%), chi invece, per altri “problemi nascosti”.

Effettivamente, Epic Games non apprezzò ai tempi, la richiesta del 30% del Play Store per ospitare Fornite. Tralasciando queste dinamiche, recentemente il capo Tim Sweeney, del titolo che fa impazzire tutti, ha parlato chiaramente sulla vicenda e sui problemi legati ad Android.

Perché Fortnite ha abbandonato (realmente) il Play Store

Tim Sweeney ha spiegato che Fortnite, ha abbandonato 18 mesi fa il Play Store, in quanto Google è stata scorretta e il suo ecosistema, sempre secondo quanto sostenuto dal capo di Epic Games, è praticamente chiuso.

Ovvero, il gigante di Mountain View tende a far sì che gli sviluppatori si affidino esclusivamente al Play Store, quasi obbligatoriamente. Durante il periodo in cui Fortnite era fuori dal marketplace di Big G, Epic Games perse gran parte dei potenziali giocatori.

Secondo Sweeney, Google scoraggerebbe con metodi invasivi (pieni di notifiche popup e banner pubblicitari) e poco etici, di scaricare applicazioni e giochi che non siano sul Play Store. Ora che si potrà tornare ad aver Fortnite per Android dal Play Store, che ne pensate?