Google Maps ‘spia’ gli spostamenti e gli effetti coronavirus

Google Maps monitora spostamenti in Italia

Recentemente Google Maps ha pubblicato una lista contenente gli spostamenti delle persone, di ben 131 paesi (Italia inclusa), affinché si potessero estrarre dei dati degli effetti sulle imprese, causate dall’epidemia coronavirus. Molti si chiedono “la privacy dov’è?”.

Proprio per prevenire le numerose lamentele, il gigante di Mountain View ha chiarito fin da subito, che l’iniziativa è stata resa pubblica anonimamente, la cui unica finalità è quella di registrare i danni sulle imprese, provocati appunto, dal Covid-19.

I disastri in Italia sugli spostamenti dopo il coronavirus

Innanzitutto, Google ha spiegato come saranno pubblicati gli spostamenti registrati su Maps. Lo ha fatto in un post ufficiale, in cui ha annunciato il metodo e processo esatto:

«Sono dati aggregati e anonimi per mostrare quanto sono affollati determinati luoghi e cosa è cambiato a seguito delle limitazioni, il tutto sviluppato nel rispetto della privacy».

Per visualizzare i dati nel Bel Paese, basterà accedere al foglio spostamenti Maps in Italia, anche se le percentuali fanno decisamente preoccupare:

  • Farmacie e alimentari -85%;
  • -94% Bar e ristoranti;
  • -87% Trasporti;
  • -90% Parchi;
  • -63% Lavoro.

Inutile dirlo, come dato opposto, è aumentata del +24% la residenzialità sul territorio italiano, così come in ogni parte del mondo. L’economia attualmente preoccupa molto, ma quando tornerà tutto alla normalità?