Il primo Mac di Apple avrà un processore e chip tutto suo

Apple Mac, processore arm e chip personalizzato 2021

Per il 2021, Apple con tanta probabilità integrerà nel suo Mac, un chip tutto suo. Una decisione non ancora comunicata in via ufficiale, ma che è stata annunciata e predetta dal noto esperto in analisi, Ming-Chi Kuo. Qualora fosse così, per la prima volta un device di Cupertino, avrà una sua architettura.

Crediamo che Chi Kuo non ha tutti i torti, infatti tale decisione, sarebbe stata presa da tanti anni, ma confermata solo adesso, dopo l’emergenza globale sul coronavirus, che ha messo in ginocchio Apple stessa. Ma che cosa cambierà in termini pratici e di hardware?

Nel 2021 un Mac Apple, con architettura Arm

L’architettura Arm non è altro che un tipo di processore, totalmente differente da quello montato attualmente sui device di Cupertino, ovvero Intel. Il chip verrebbe costruito direttamente dalla casa madre Apple, per evitare di essere vincolati o influenzati da situazioni esterne.

Kuo crede che questa opzione sia senza dubbio la migliore, sia perché unificherà gli altri device: iPad, iPhone e Mac compresi, sia perché migliorerà le prestazioni dei dispositivi dalla mela morsicata.

Il processore (a 5 nanometri) di Apple sarà integrato sui Mac e negli altri dispositivi, nel 2021. Pensante che possa valerne la pena oppure no?