Dati personali account Samsung a rischio? Cos’è successo

Samsung errore tecnico, trova il mio dispositivo

Una settimana fa, alcuni utenti aventi lo smartphone Samsung, sul proprio device hanno visto apparire una notifica dell’applicazione “Trova il mio dispositivo“. Un avviso ambiguo, che però è stato ignorato, perché in molti credevano che fosse un bug del proprio dispositivo.

In realtà si è trattato di un errore tecnico, che però ha portato ad una serie di conseguenze, come la possibilità di far trapelare online, i dati personali. Certo, non grave come le 267 milioni di informazioni uscite da Facebook, però, non è neanche da prendere con leggerezza.

Samsung ammette e si prende le sue colpe

In un primo momento, il colosso sud coreano ha ammesso al magazine The Register, che non si è trattato realmente di un “test interno“, bensì di un “errore tecnico“. Una distrazione che però, ha aperto una falla all’interno del sistema di sicurezza.

Infatti, molti utenti hanno potuto accedere al proprio profilo Samsung (per lo shop online), all’interno del quale hanno preso atto, di tante informazioni personali di gente sconosciuta: i loro indirizzi email, numeri di telefono, vecchi ordini e persino parte (ultime 4 cifre) della carte di credito.

Una situazione comprensibilmente delicata, a cui però Samsung ha rassicurato e detto:

La notifica è stata inavvertitamente inviata ai dispositivi Galaxy con Android Oreo o versioni successive. Possiamo assicurare ai nostri utenti che questa notifica non influisce in alcun modo sui loro dispositivi. Ci scusiamo sinceramente con i nostri clienti per l’inconveniente che ciò può aver causato e garantiremo che un incidente simile non si verifichi in futuro“.