Internet banda larga via radio, fibra, ADSL, FWA: le tecnologie più diffuse

Una volta, quando c’era la 56Kbps, la priorità delle persone era avere in qualche modo la propria connessione alla rete per poter navigare su internet. Chi abitava nelle grandi città, di fatto, non aveva poi queste grandi difficoltà ad esaudire la propria necessità, ma, mano a mano che ci si allontanava dai grandi centri le problematiche per avere una connessione aumentavano.

Le piccole frazioni e i comuni arroccati qui e là nelle zone di collina e montane dello Stivale molto spesso restavano, a loro malgrado, esclusi dalla possibilità di utilizzare Internet proprio perché non raggiunti da nessuna connessione.

Oggi l’esigenza di essere raggiunti dalla rete c’è ancora ed è, anzi, molto più sentita visto che Internet lo si utilizza comunemente per moltissime cose e può rendere il vivere quotidiano molto più semplice, permettendo di gestire molte attività più rapidamente e senza muoversi da casa.

Non solo, però, in generale le persone desiderano una connessione alla rete, ma una che sia veloce, efficiente e stabile, in poche parole una connessione internet a banda larga indispensabile oggi per navigare in tranquillità.

Diverse tecnologie per rispondere a tutte le esigenze

Oggi come oggi le tecnologie per utilizzare Internet sono diverse, ognuna con le sue caratteristiche e peculiarità. Grazie ad un ventaglio variegato anche chi risiede al di fuori dei grandi centri può avere la certezza di essere coperto da una connessione a banda larga.

La varietà dei prodotti e la diffusione di queste tecnologie ha fatto sì che sia facile trovare, senza troppe difficoltà, ottimi compromessi fra un internet veloce di qualità e la tariffa applicata.

Altre tecnologie molto diffuse: ADSL e fibra

La connessione ADSL è stata sicuramente la tecnologia più diffusa sino a qualche anno fa, fino a quando almeno sono stati “tirati” in numerosi comuni italiani i cavi di rete della fibra ottica. L’ADSL utilizza la rete del gestore telefonico e offre una velocità di navigazione ottima e un’installazione semplicità (appunto tramite telefono). L’ADSL è un ottimo prodotto che fino a qualche tempo fa era sicuramente il top che si potesse desiderare, ma i tempi cambiano e oggi non è più così.

Fra le connessioni via cavo, infatti, il podio è oggi sicuramente da attribuire alla fibra ottica e alla banda ultra-larga che non conoscono ostacoli (o quasi, come vedremo) per velocità (fino a ben 1Gbps) e stabilità di navigazione. ADSL e fibra ottica hanno un grosso problema oggi, che è rappresentato dai limiti geografici: la soluzione, tuttavia c’è anche in questo caso: sono le connessioni Internet senza fili.

Internet banda larga via radio e fibra per alcuni comuni

Un esempio che spicca sicuramente fra le connessioni senza cablaggio è Eolo con la sua connessione internet veloce che arriva praticamente dappertutto, anche dove non c’è una rete telefonica fissa (che quindi non si paga) ma non si vuole rinunciare alla connessione ad Internet. Questo tipo di connessione funziona appoggiandosi ad una rete di infrastrutture costituite da antenne radio (nel caso di Eolo di proprietà), indipendenti dalle normali reti di telecomunicazioni, che comunicano con un ricevitore che va installato a casa propria.

Solo in alcuni comuni la connessione via radio è abbinata anche alla fibra ottica FTTH: si parla allora di misto fibra radio (FWA) e si tratta di una connessione che rientra nella banda ultra larga. Questo tipo di sistema, richiesto specialmente a livello professionale, permette di aumentare la velocità in zone remote. In sostanza il segnale viaggia attraverso onde radio da casa dell’abbonato alla prima centrale dotata di fibra e via cavo da questa alla dorsale internet.