Alcuni richiedono risarcimento danni per MWC 2020 cancellato

Cancellazione evento Mobile World Congress 2020 Barcellona risarcimento danni

Situazione delicata per il Mobile World Congress di Barcellona 2020 che è stato cancellato per “causa forza maggiore“, dal momento in cui tantissime aziende avevano ritirato la loro partecipazione per paura dell’epidemia ed emergenza globale legata al coronavirus.

L’ente organizzatore (Gsma) sarà dispiaciuto due volte, sia perché la fiera più grande e importante dell’anno ha generato una perdita di ben 500 milioni di euro e sia perché tante aziende espositrici avrebbe richiesto un risarcimento danni in quanto le stesse, non avrebbero mai detto di non presenziare.

La catastrofe economica del Mobile World Congress 2020

Non solo una perdita in termini di brand e presentazioni innovativi per le aziende, ma una vera e propria sconfitta economica per la città catalana e l’ente organizzatore, il quale dovrà assistere a: 15 mila posti di lavoro a rischio licenziamento, 40 milioni di euro persi per i ristoranti e taxi sotto il 30% di profitto.

Come se non bastasse, non solo il MWC 2020 è stato cancellato, ma le aziende che avevano confermato la loro presenza fino a poco prima della notizia, hanno richiesto a Gsma di esser rimborsati per spese aziendali quali: alloggi, logistica per lo stand e i manager assunti per l’occasione.

Una vera e propria catastrofe economica. Chi dovrà pagare l’addio al Mobile World Congress 2020 per il coronavirus?