Google pronta a bloccare i contenuti misti, cosa significa?

Google bloccherà download di contenuti misti

Google ci tiene alla sicurezza degli utenti, per questo motivo il colosso di Mountain View ha deciso di implementare una nuova tecnologia che bloccherà i download di contenuti misti da Chrome. La finalità è quella di aumentare la protezione di tutti coloro che navigano sul browser.

Nel 2019 Big G comunicò di bloccare i download pericolosi provenienti dal suo browser. Un’operazione che è partita nel 2019 e terminerà ufficialmente entro il mese di ottobre 2020. Cerchiamo di capire attentamente come Google intenderà bloccare su Chrome i download “sospetti”.

Quali contenuti “misti” bloccherà Google su Chrome?

L’obiettivo di Google è di bloccare i download sospetti da Chrome. Come li riconosce? Il browser arresterà lo scaricamento di file exe (ovvero eseguibili) che potrebbero comprendere video, script, immagini e lettori di slide.

La particolarità sta nel fatto che ciascuno di essi potrebbe risultare come contenuto misto. Ovvero, lo sviluppatore o web master potrebbe mostrarli come “sicuri” con il protocollo HTTPS, ma dietro quest’ultimo in verità si potrebbe mascherare un HTTP dannoso.

Tutti questi contenuti misti verranno bloccati su Google Chrome in automatico, con la versione 83 del browser. In questo modo l’utente finale potrà navigare tranquillamente su sistemi Linux, macOS, Windows e chiaramente Chrome. L’unico escluso (al momento) sarà il mobile.