Vendite record Apple Watch, Swatch inizia ad aver paura

vendite record Apple Watch che intimorisce Swatch

Ricorderete che Apple Watch ha conquistato il primato in termini di vendite (soprattutto durante l’anno 2019 e nei periodi di festa) e adesso i suoi record hanno intimorito le aziende di orologi tradizionali, quali Swatch, TAG Heuer e Tissot. Cosa succederà nel mercato?

Non di meno, l’orologio smart di Apple è stato protagonista o meglio definirlo “eroe” di gesti apprezzati dal mondo intero, come ad esempio la donna salvata da un potenziale stupro o grazie alle imprese di aver monitorato e individuato dei battiti cardiaci troppo elevati.

Apple Watch: l’orologio adatto a qualsiasi target

Durante l’anno 2019, il colosso di Cupertino ha aumentato la distribuzione di Apple Watch del +36%, al contrario delle aziende svizzere come Tissot e Swatch, che invece hanno ridotto la commercializzazione dei loro orologi tradizionali scendendo a –13%.

Sicuramente gli accessori da polso prodotti dalle industrie svizzere sono più desiderati da un pubblico più maturo (adulto). Nonostante ciò, gli Apple Watch non hanno nessuna limitazione in termini di target, infatti vengono usati da sportivi junior, senior o semplicemente da ragazzi e adolescenti.

Chiaramente la discesa mostrata precedentemente, preoccupa le aziende svizzere che cominciano ad aver paura, che gli orologi smart possano sostituire per sempre quelli tradizionali. Secondo voi c’è da preoccuparsi?