Allert Google, niente più chiamate registrate di nascosto

Google pulsante avviso registrazione chiamata

Per il 2020 Google vorrà apportare una serie di cambiamenti alle impostazioni degli smartphone, ma soprattutto vorrà garantire tutele e sicurezza ai consumatori finali. L’ultima novità infatti, riguarda l’avviso delle chiamate registrate senza alcun consenso.

Negli ultimi tempi abbiamo assistito a diversi cambiamenti e modifiche riguardo i device e il sistema operativo di Big G. Ad esempio l’addio alle notifiche di update su Play Store, mentre stavolta la novità riguarda una importante correzione sulla privacy per tutti noi.

Google integra un “bip” per chiamate registrate

Dal momento in cui è impossibile registrare in automatico una chiamata, qualora un utente volesse mantenere la conversazione sul suo device, per farlo dovrà premere un pulsante apposito. Una volta fatto ciò, grazie alla nuova funzione di Google, il sistema emetterà un bip.

Questo suono sarà sentito da entrambi gli interlocutori, affinché nessuno possa registrare un audio senza il consenso della parte coinvolta. Non di meno vi sarà una parte dedicata proprio al “registro chiamate” in cui ogni record sarà al suo interno in formato .WAV.

Ciò consentirà di poter reperire il file audio in maniera istantanea, senza perder tempo nelle altre cartelle. Purtroppo non conosciamo i tempi di uscita, immaginiamo che i primi ad usufruirne saranno i Pixel di Google. Vi piace l’idea?