Facebook abolisce il progetto della pubblicità su Whatsapp

Facebook ha rimosso pubblicità su Whatsapp

Da tempo si discute del progetto di Mark Zuckerberg, ovvero di inserire pubblicità sull’applicazione di messaggistica più nota al mondo, Whatsapp. L’iniziativa è stata presa inizialmente per far sì che gli utenti avrebbero potuto “sostenere” i costi del software.

Inutile dire che molti hanno già espresso il loro dissento, anche perché al giorno vi sono valide alternative come l’utilizzo di Telegram. Alla luce di ciò, Facebook non può permettersi di perdere una fetta di utenza, come già capitato con la rimozione di Whatsapp per alcuni cellulari.

Pubblicità Whatsapp: davvero non ci sarà più?

A svelare quanto scritto è stato il The Wall Street Journal, il magazine avrebbe notato che Facebook non solo avrebbe sciolto lo staff che stava lavorando al progetto, bensì anche parte del lavoro già eseguito non è più presente, ovvero la stringa di codice per la pubblicità.

Dunque siamo quasi convinti che la pubblicità su Whatsapp non ci sarà più per davvero. L’unico dubbio è che Mark Zuckerberg possa pensare di integrarla esclusivamente sugli stati dell’app. Non siamo sicuri che ciò possa avvenire e né tanto meno che abbia un senso.

Piuttosto sarebbe meglio una integrazione finalizzata a migliorare e perché no, aumentare interazioni all’interno dell’applicazione. Voi cosa ne pensate?