Samsung Galaxy S20 potrebbe sostituire l’S11: ecco il perché e le caratteristiche

Samsung Galaxy S20

Mancano, ormai, pochissimi giorni all’inizio del nuovo anno, il 2020, e per l’occasione pare che Samsung abbia deciso di lanciare il nuovo dispositivo chiamato Samsung Galaxy S20. In origine, questo smartphone avrebbe dovuto prendere il nome di S11, tuttavia, pare che l’azienda sudcoreana abbia deciso di apportare delle modifiche.

Stando a quanto emerso nelle ultime ore, infatti, è molto probabile che il marchio di telefonia passi direttamente alla cifra tonda. Vediamo quali sono le motivazioni che si celano dietro questa decisione.

La motivazione celata dietro il cambio di nome

Per settimane non si è fatto altro che parlare del lancio del nuovo dispositivo Samsung chiamato Galaxy S11. Da un po’ di ore, però, lo scenario sembra essere drasticamente cambiato e l’azienda sembra abbia deciso di sostituire quello smartphone con il Samsung Galaxy S20. Il motivo celato dietro questa decisione inaspettata risiederebbe nel voler attribuire a tale telefono una nomenclatura legata all’anno che verrà.

Il ripetersi del numero 20, dunque, sembra essere la scusa perfetta per generare un salto di numerazione e chiamare il prossimo Samsung Galaxy S20 invece di 11. Le caratteristiche dello smartphone, però, sono esattamente le stesse, a cambiare è solo la denominazione.

Caratteristiche del Samsung Galaxy S20

In merito alle note tecniche trapelate fino a questo momento, vediamo che il nuovo smartphone Samsung sarà un vero colosso specie per quanto riguarda il comparto fotografico. Il sensore principale, infatti dovrebbe essere di 108 Megapixel, che gli utenti hanno già avuto modo di vedere nello Xiaomi Mi Note 10. Lo zoom ottico sarà da 5x e in più ci sarà un teleobiettivo da 48 MP.

A completare la fotocamera dovrebbero esserci altri due sensori grandangolari e il sensore per il rilevamento della profondità. Insomma, un comparto fotografico davvero senza eguali. In merito al design, invece, esso dovrebbe essere molto simile al Note 10. Anche in questo caso sono previsti bordi arrotondati e assenza del Jack da 3,5 mm. Inoltre, pare sia alquanto scontata l’esistenza del meccanismo che consentirà la navigazione alla velocità del 5G.

Ad ogni modo, per avere informazioni più dettagliate non ci resta che attendere ancora un paio di mesi, poiché il lancio è previsto al prossimo Mobile World Congress di Barcellona.