ZTE Axon 10S Pro: il primo smartphone con a bordo Snapdragon 865

ZTE Axon 10S Pro

Il marchio ZTE ha svelato, in anteprima, che il nuovo smartphone di punta del 2020, l’Axon 10S Pro, sarà un dispositivo con a bordo il processore Snapdragon 865. Si tratta del primo cellulare a sfoggiare questo tipo di caratteristica.

In merito alla scheda tecnica sono trapelate delle informazioni, anche se continuano a permanere molti dubbi in merito alla data d’uscita. Probabilmente, essa è prevista per le prime settimane del 2020. Ad ogni modo, andiamo a vedere le sue caratteristiche.

Processore e design del nuovo ZTE Axon 10S Pro

Il nuovo ZTE Axon 10S Pro, oltre che essere il primo dispositivo dotato del processore Snapdragon 865, tra i più potenti al momento sul mercato, ha anche altre interessanti caratteristiche. Innanzitutto è abilitato alla navigazione in 5G. Il sistema operativo è, invece, Android 10, ma personalizzato dall’innovativa versione dell’interfaccia MiFavor 10.

Da un punto di vista puramente estetico, tale cellulare si presenta abbastanza semplice e privo di dettagli interessanti. Dalle immagini trapelate fino a questo momento si evince che la struttura è alquanto simile al modello precedente. Nella parte retrostante ci sono tre moduli per il comparto fotografico in alto a sinistra. Il tasto dell’accensione, invece, è posizionato di lato ed è di colore rosso. Lo spessore è di 7,9 millimetri e il peso complessivo di 175 grammi.

Scheda tecnica dello smartphone

Questo smartphone, inoltre, è dotato anche di uno strabiliante motore d’intelligenza artificiale in grado di ottimizzare le sue prestazioni. Molto interessante risulta anche il supporto al Wi-Fi 6, sistema ancora poco diffuso. In merito al taglio di memoria, è molto probabile che ZTE Axon 10S Pro parta da 8GB di RAM. La batteria, invece, risulta essere nella media per i dispositivi del suo genere, ovvero, 4000 mAh. Ancora ignote, invece, risultano le informazioni relative alle dimensioni e risoluzione del display.

Anche in merito al prezzo, purtroppo, non ci sono ancora informazioni certificate ma, considerando le performance di questo dispositivo, è molto probabile che sia abbastanza elevato. Per scoprire qualcosa di più bisognerà attendere le prime settimane di gennaio 2020. Si ricorda, infine, che questo dispositivo, almeno per il momento, non sarà commercializzato in Italia, ma resta comunque interessante mettere in evidenza le novità che apporterà al mondo della telefonia.