YouTube più comprensiva con i videogame violenti, che cambia?

YouTube cambia politica aziendale violenza nei videogames

YouTube ha modificato le sue norme relative alle pubblicazioni in merito alla violenza finta o in cui è palesemente una sceneggiatura (come nei videogames). Infatti i problemi per gli youtuber potrebbero cessare una volta tutta, soprattutto per chi appunto si occupa di gaming.

Capitava spesso di leggere “questo contenuto non è più disponibile” o altre segnalazioni contro Mortal Kombat 11 (ricordate il divieto di vendita in Indonesia?). Nelle ultime ore il tubo rosso sembrerebbe più disposto ad accettare contenuti più violenti a patto che siano simulati.

YouTube e contenuti con maggiore violenza

Per qualcuno potrebbe essere pericoloso, ma in realtà YouTube ha specificato che nonostante saranno ammessi videogames in cui vi sarà più violenza, vi sarà altrettanta moderazione ed eliminazione immediate qualora in un video ci fossero scontri reali.

Ecco infatti il pensiero di un rappresentate del servizio di video streaming:

Siamo coscienti che c’è una grossa differenza tra la violenza simulata o sceneggiata, tipo quella dei film, delle serie TV o dei videogiochi, e quella del mondo reale. Quindi vogliamo essere certi di applicare costantemente e in modo efficace le nostre linee guida per i contenuti violenti o grafici“.

Contenti di questa notizia? Molto probabilmente YouTube si è accorta che il suo punto di forza sarebbe l’ambito gaming, quindi perché escluderne una buona fetta di mercato?