Pokémon Scudo e Spada a rischio BAN dagli USA, che succede?

Pokémon Scudo e Spada rischio BAN dagli USA

Dopo aver parlato abbondantemente di dipendenza dai videogames, questa volta arriva una petizione piuttosto ambigua dagli Stati Uniti d’America, in cui un certo C.R avrebbe richiesto a Donald Trump di rimuovere dal territorio Pokémon Scudo e Spada.

Qualcuno potrebbe pensare che la decisione sia stata presa perché possibilmente ha causato “danni” a minorenni, invece la spiegazione è tutt’altro che “sensata”. Dopo la carta Pokémon più costosa della storia, siamo sicuri che questa storia vi sconvolgerà altrettanto.

La lettera e petizione contro Pokémon Scudo e Spada negli USA

Nonostante la news possa sembrare assurda, il misterioso utente firmato C.R avrebbe scritto sul sito web della Casa Bianca, invitando Donald Trump a bandire per sempre Pokémon Scudo e Spada dagli USA. Ecco il motivo:

Noi cittadini degli Stati Uniti puntiamo a intrattenimento di alta qualità e vogliamo solamente il massimo per i nostri figli. Chiediamo al Presidente Trump ed ai membri del Congresso di fare in modo che i due nuovi giochi Pokemon non raggiungano gli Stati Uniti, pensiamo che i giochi in questione possano avere un impatto negativo a causa di alcune decisioni dubbie in fase di sviluppo. Bloccare la vendita dei due giochi potrebbe dare uno scossone a Game Freak e ci permetterà di riottenere giochi di altissima qualità. Come cittadini americani crediamo che Pokemon Spada e Scudo non siano all’altezza delle aspettative e vogliamo che sia fatto qualcosa a riguardo.”

Al momento la firma per la petizione è solamente una, ma qualora la lista ne raggiunga 100.000 in circa 30 giorni, Donald Trump potrebbe bandire seriamente dagli USA Pokémon Scudo e Spada. Lo ritenete giustificato?