I pericoli del social TikTok che nessuno vi svelerà mai

Casi di pedofilia su TikTok

TikTok è divenuta una delle applicazioni più note degli ultimi tempi. Il “social network” cinese è stato lanciato nell’anno 2016, successivamente però sempre più utenti hanno cominciato ad utilizzarlo rendendo virali i suoi contenuti. In cosa consiste e perché sarebbe un pericolo?

L’applicazione consente di creare dei mini video (la cui durata minima è di 20 secondi, mentre quella massima di 60) e aggiungere ad essi dei filtri. Bene, qual è il problema che si potrebbe verificare, soprattutto se usata dai vostri figli minorenni?

TikTok e l’attrazione dei pedofili sul web

Dal momento in cui TikTok rende virale ogni contenuto e quest’ultimo è pubblico, i minorenni sono a rischio pedofilia. Non a caso gli ultimi due casi sarebbero molto recenti, uno a Modena e l’altro a Reggio Calabria.

I genitori dei rispettivi figli si sarebbero accorti di uno “strano” profilo che avrebbe attirato l’attenzione dei minorenni, probabilmente con inganno o messaggi abbastanza espliciti. Allora qual è la soluzione per evitare che TikTok diventi un grave danno?

La soluzione più semplice sarebbe quella di non permettere ai minorenni di accedere al social cinese, bensì questo è ciò che non avverrà, sarà compito dei genitori monitorare attentamente le loro attività all’interno dell’applicazione.