Epic Games non perdona Jarvis Kaye in lacrime per il ban Fortnite

Jarvis Kaye bannato a vita su Forntite, Epic Games risponde

Epic Games è piuttosto concentrata e sicura delle sue scelte. Tanto che in un articolo al The Indipendent, la società ha dichiarato che il ban per Fortnite (a vita) per il pro player Jarvis Kaye è ormai definitivo. Ciò significa che il ragazzino non potrà più giocare al Battle Royale.

Neppure lo youtuber Ninja e anch’egli pro player di Fornite, non ha potuto far nulla nonostante le sue dichiarazioni che accusavano Epic Games di essere stata troppo severa. La software house statunitense ha rilasciato un’intervista per chiarire ciò che è accaduto.

Jarvis Kaye bannato da Fortnite per aver usato cheat

Secondo Epic Games il comportamento di Jarvis Kaye sarebbe inammissibile. La società più spesso ha sottolineato la gravità dell’uso dei cheat che rovinerebbero l’esperienza di gioco su Fortnite. In questo caso, il ragazzino si appropriò dell’aimbot, il trucco che gli permise di mirare meglio.

Nonostante le lacrime e un video girato in cui spiegava che utilizzò i trucchi solamente per il suo canale YouTube e a livello amatoriale (infatti l’aimbot non venne mai usato da Kaye in tornei o competizioni), la società del Battle Royale ha spiegato:

La nostra politica non tollera l’uso di cheat su Fortnite. Quando la gente usa l’aimbot o altri tipi di trucchi per ottenere vantaggi ingiusti, sta rovinando l’esperienza a tutti gli altri giocatori che si divertono onestamente“.