Il lato oscuro di Google usato per rubare soldi dalle carte di credito

Google Dorks per rubare soldi carte di credito

Google nasconde un lato oscuro e conosciuto molto bene dagli hacker, che giornalmente consultano determinate Dorks, affinché essi potessero rubare soldi dai conti correnti online o peggio ancora dalle carte di credito. Ma come riesco a raggirare la sicurezza del colosso di Mountain View?

Il malviventi giorno dopo giorno, si cimentano ad inventare nuovi metodi per fare profitti o semplicemente per recare problemi agli utenti. Tra i vari problemi, vi è quello delle grandi aziende che spesso vengono “bucate”. Basti pensare al recente attacco hacker a Microsoft.

Come gli hacker rubano soldi grazie a Google Dorks

Forse quello che non sapete o immaginate è che Google, affinché potesse rispondere correttamente alle query dei suoi utenti, si affida ad un algoritmo potente. Spesso però, anche Big G commette errori, infatti gli hacker proprio grazie a questo procedimento risalgono a dati sensibili.

I pirati informatici fanno uso di comandi illegali, quali:

  • filetype:xls username password
  • allintext:username filetype:log
  • filetype:xls inurl:”email.xls

Questo è solo uno dei tanti esempi che gli hacker usufruiscono per rubare soldi dalle carte online, conti bancari e altri dati e informazioni personali, che gli consentirebbero di avere accesso ai conti correnti. Chi di voi ne era a conoscenza?