Pokémon GO esclude un’isola greca dal videogame

Pokémon GO non funziona sull'isola Salamina

La voglia di giocare a Pokémon GO non sembrerebbe essere del tutto terminata, almeno è così per gli abitanti di un’isola in Grecia che stanno per attivare un protesta contro il colosso californiano. Per quale motivo è impossibile trovare mostriciattoli in quel luogo?

Nello specifico parliamo dell’isola Salamina, che si trova esattamente nel Mare Egeo. In realtà Niantic non avrebbe sancito alcun ban per gli abitanti del posto, semplicemente ci sarebbe un grave bug e conflitti tra la loro posizione e Open Street Maps.

Problemi in Grecia con Pokémon GO, esclusi 40mila abitanti

Nell’isola greca Salamina che è composta da ben 40.000 abitanti, gran parte della gente interessata al videogame Pokémon Go non riuscirebbe a giocare perché i mostriciattoli non “spawnerebbero” sul posto.

Nonostante la software house sembrerebbe essere a conoscenza del problema, il fix del bug non potrà avvenire prima di qualche mese. Un tempo decisamente lungo che potrebbe comportare ulteriori danni e rogne a chi invece desidera di giocare al titolo.

L’isola Salamina sarebbe stata vietata dall’Open Street di Maps come un territorio selvaggio e per questo motivo non sarebbe possibile giocare con Pokémon GO. Chi lo avrebbe mai detto che nel mondo, ci sarebbe stato un luogo da “divieto” a causa di un bug?