Essential Project GEM: Andy Rubin torna alla carica con un nuovo smartphone Android

essential project gem

Tanti di noi ricorderanno Andy Rubin, co-fondatore di Android e principale ideatore di Essential Phone, per il suo forte desiderio di “svecchiare” Android e di renderlo compatibile con gli smartphone più inusuali e innovativi, anche dal punto di vista del design.

Ebbene, ad oltre tre anni dal lancio del primo Essential Phone, Andy lancia una notizia bomba direttamente dal suo account Twitter, che ritrae i primi prototipi di Essential Project GEM, smartphone Android dal form factor molto curioso: allungato e affusolato, colorato con tinte particolarmente sgargianti e luminose.

Essential Phone: Nuovi dispositivi

I nuovi dispositivi sono caratterizzati da un’interfaccia grafica particolare, diversa da Android come tutti lo conosciamo: le app lanciate dall’utente sono organizzate in schede e in fondo al display troviamo pulsanti virtuali particolarmente ampi utili a dare l’input.

Chi ha già fatto esperienza delle GUI degli smartwatch di certo potrebbe trovare familiare questo tipo di organizzazione grafica dei contenuti: apparentemente i nuovi Essential Project GEM sono smartphone molto contenuti anche nelle dimensioni; ciò fa pensare che potrebbe trattarsi di un feature phone pronto a lanciare una versione di Android studiata appositamente per dispositivi così inusuali.

Andy Rubin stesso non sembra essere molto propenso a darci delucidazioni, al momento, in merito al parco software dei nuovi Essential.

Tuttavia, è lui stesso a promettere che ‘seguiranno a breve nuovi aggiornamenti, una volta che il dispositivo sarà uscito dalla fase di test’; per il momento non possiamo fare altro che notare dalle immagini ufficiali pubblicate da Essential che a livello hardware, Project GEM sarà un dispositivo abbastanza ‘classico’.

Scopriamo infatti una fotocamera ad obiettivo singolo sul retro del device, incastonata in maniera abbastanza appariscente tra le finiture, ed un fingerprint reader posizionato poco al di sotto dell’obiettivo: dettagli che puntano a farci capire come Project GEM potrebbe essere al contempo sospeso tra il presente e il futuro degli smartphone Android.