Apple accusata di aver influenzato un ragazzo a diventare gay

Apple denunciata per i gaycoin 15mila dollari

Nonostante possa sembrare una notizia falsa, il caso potrebbe essere davvero “serio e pericoloso“. Almeno per quanto sostenuto dal ragazzo stesso, che ha denunciato Apple per aver subito un coinvolgimento tale da diventare omosessuale senza che lo volesse.

Il caso è accaduto in Russia, la “presunta vittima” dopo aver richiesto un numero non segnalato di Bitcoin mediante un’applicazione del suo iPhone, in realtà avrebbe ricevuto una criptovaluta ben differente da quella richiesta, che a sua volta lo avrebbe spinto a provare esperienze omosessuali.

Apple rischia una sanzione di $15.000

A sostenere l’accusa del ragazzo nei confronti Apple è l’avvocato Sapizhat Gusineva. Il legale comunica la sofferta della vittima, che si trova in grave stato confusionale, tanto da aver dichiarato:

Dopo aver ricevuto 69 GayCoin con su scritto: non giudicare fin quando non l’hai provato, adesso ho un ragazzo e non so come spiegarlo ai miei genitori. La mia vita è cambiata in peggio e non tornerà mai più come prima“.

Infine, l’avvocato fa notare che l’uomo ha terminato l’accusa così: “Apple mi ha spinto a diventare omosessuale attraverso la manipolazione. Tutto ciò mi ha causato dei danni morali e mentali“.

Il legale ha chiesto a Cupertino, ben $15.000 per risarcire il danno causato al suo cliente. Gusineva ha spiegato che nonostante l’applicazione sia stata realizzata da società di terze parti, Apple ha la responsabilità di assicurarsi la sua integrità e tutela per gli utenti.