EA costretta a mandare offline il sito FIFA 20 per dati rubati

EA perde dati dal sito FIFA 20

Electronic Arts è stata costretta a mettere offline il sito ufficiale di FIFA 20. La decisione sarebbe stata presa, dopo che la società statunitense si è accorta di un grave problema: i dati di circa 1600 giocatori si trovano pubblicamente in rete, possibilmente in mani sbagliate.

Dopo i problemi sulla modalità Carriera di FIFA 2020, la società produttrice del videogame ha comunicato con un post su Twitter, sia i problemi che si sono verificati dopo un aggiornamento, sia la probabile soluzione per mettere in sicurezza i dati personali.

Cos’è successo ai dati di FIFA 20?

Alle ore 14:00 di ieri, venerdì 4 ottobre 2019, molti giocatori dopo aver effettuato l’accesso al sito di FIFA 20 per registrarsi, si sarebbero accorti di aver visualizzato altri dati personali legati strettamente ad altra gente.

Da qui subito il problema, tanto che EA ha mandato immediatamente offline il suo sito web e avrebbe contattato “le vittime”, affinché i loro dati e privacy venisse messa in totale sicurezza. Qualcuno di voi è stato contattato dalla società americana?

Purtroppo non abbiamo ricevuto nessuna novità riguardo quanto accaduto, ma è chiaro che al momento Electronic Arts voglia assicurarsi che non ci sia più pericolo sul sito di FIFA 20.