Microsoft svela i requisiti di rete per utilizzare Project xCloud

Requisiti minimi di rete Project xCloud

Gli ansiosi di poter provare la versione beta di Project xCloud dovranno attendere il mese di ottobre per poterla ottenere. Gli unici utenti ad aver avuto la fortuna di usufruire dello streaming della console anticipatamente sono stati gli Insider di Alpha Skip Ahead Ring.

In occasione dell’ultimo update rilasciato da Microsoft durante la giornata di venerdì 27 settembre 2019, il colosso di Mountain View ha scritto un articolo sul suo sito ufficiale, in cui consiglia i requisiti di rete ideali per far funzionare lo streaming di Project xCloud.

Ecco le condizioni imposte da Microsoft per Project xCloud

Come abbiamo appena anticipato, Microsoft ha svelato i requisiti per poter trasmettere lo streaming della Xbox One (grazie appunto a Project xCloud) sui device compatibili, quali smartphone e tablet inclusi. In elenco:

  • NET (Network address translation) con rete WiFi e di tipo moderato;
  • Banda minima in upload pari a 4,75 Mbps;
  • Latenza minima di 125 ms;
  • Aprire la porta 3074 del proprio router;

Quest’ultimi rappresentano i requisiti minimi di rete da rispettare, affinché Project xCloud possa funzionare senza problemi.

Infine Microsoft ha suggerito di usufruire di una NET aperta con connessione cablata, un upload uguale o maggiore di 9 Mbps e latenza sotto il valore di 60 ms, in modo tale da ottimizzare l’esperienza di gioco.