Recensione Xiaomi Mi 9T Pro: processore, fotocamera e software [PhotoGallery]

Xiaomi Mi 9T Pro
Xiaomi Mi 9T Pro

Dopo la recente uscita dello Xiaomi Mi 9T, l’azienda cinese Xiaomi Tech, si è nuovamente guadagnata l’attenzione del mercato con il lancio della versione Pro dello stesso modello di smartphone nell’agosto 2019: la scelta commerciale che ha previsto l’uscita forse prematura dello Xiaomi Mi 9T Pro si è rivelata davvero audace e sorprendente, sia per i fan del brand, sia per gli esperti del settore e ha generato numerose incomprensioni e polemiche, riguardo il motivo di questa trovata.

Il lancio dello Xiaomi Mi 9T Pro appare a molti controproducente per la stessa azienda, in quanto avrebbe generato un prodotto concorrente allo stesso Xiaomi Mi 9T, ancora di giovane esordio. In verità se si osservano i lanci degli smartphone di altri brand di portata mondiale, spesso l’uscita del modello tradizionale è affiancata da quella del modello pro: forse ciò che ha destabilizzato il pubblico è stata l’uscita posticipata e non contemporanea dei due modelli, ma essa, pensandoci, potrebbe rappresentare una trovata commerciale ancora migliore della precedente.

Xiaomi Mi 9T Pro: unboxing

La scatola dello Xiaomi Mi 9T Pro mantiene un design molto pulito e tradizionale: il perimetro rettangolare è di un colore nero opaco, e appare al tatto e alla vista dalle rifiniture molto curate ed eleganti. Sulla parte frontale è rappresentato il display dello smartphone con sfumature che vanno dal cobalto, al violetto, all’arancio, in un disegno morbido e astratto.

Una volta aperta la confezione è possibile trovare un caricabatterie da 18 Watt, un cavo USB e USB-C e un involucro protettivo di plastica, utile per proteggere lo smartphone da eventuali urti e contraccolpi, tenendolo fermo all’interno della scatola.

Xiaomi Mi 9T Pro: design ed ergonomia

Questo smartphone si differenzia senza dubbio dai modelli ultraleggeri ed ultrasottili: lo Xiaomi Mi 9T Pro, ha infatti uno spessore di circa 9 millimetri e raggiunge un peso di ben 191 grammi. A discapito della leggerezza, sembra che l’azienda abbia voluto concentrarsi maggiormente sulla solidità del prodotto, conferendo al nuovo modello Xiaomi un aspetto molto più compatto e resistente.

Il design del dispositivo appare curato e ben progettato: il profilo dello smartphone è delineato da un sottile dettaglio metallico che accoglie i tasti dedicati al volume, al blocco schermo e all’accensione del cellulare. Osservando con attenzione i tasti laterali, si notano dettagli dello Xiaomi Mi 9T Pro, davvero unici e particolari, come la differenza cromatica del tasto di blocco, presente in rosso nel modello nero, e un cerchio rosso attorno alla telecamera estraibile, posta superiormente allo schermo.

Xiaomi Mi 9T Pro: fotocamera

L’intera ergonomia dello smartphone sembra concentrarsi sul dettaglio della fotocamera, che può definirsi quasi unico negli Xiaomi: questa infatti è estraibile, posta in alto a sinistra lungo il profilo superiore del dispositivo e ricca di particolari costruttivi in grado di renderla un vero simbolo di progresso, modernità e unicità per l’azienda.

Le prestazioni della fotocamera appaiono nella media, in quanto lo Xiaomi Mi 9T Pro non appare un dispositivo top di gamma in questo campo: in presenza di buona luminosità, è possibile scattare ottime fotografie sia con la fotocamera posteriore che con la fotocamera frontale, raggiungendo una qualità, rispettivamente di 48 e 20 Megapixel.

Anche per quanto riguarda i video, essi possono essere registrati con una qualità che raggiunge il Full HD e presentano numerosissime modalità all’avanguardia come il super slow-motion, che consente di registrare video di altissima qualità da entrambe le fotocamere.

Al di là della qualità, che di certo non è paragonabile ai top di gamma come i Huawei, i veri punti a sfavore della fotocamera dello Xiaomi Mi 9T Pro, sono la scarsa luminosità, che impedisce al dispositivo di immortalare foto di altissima qualità, rallentando lo scatto specialmente in grandangolare, e il range cromatico delle fotografie, che appare inverosimile e troppo acceso, restituendo un’immagine lievemente sovraesposta.

Xiaomi Mi 9T Pro: processore e hardware

Per quanto riguarda le caratteristiche interne dello smartphone, esse non appaiono molto differenti rispetto alla precedente uscita dell’azienda cinese: il processore impiegato è lo Snapdragon, uno dei più potenti e dei più in vista presenti sul mercato, in grado di offrire allo Xiaomi 9T Pro ben 6 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna, entrambe non espadibili.

Soffermandosi sulla connettività, osserviamo che lo smartphone presenta la LTE 4G+ oltre che, ovviamente il Wi-Fi ac-dual band e il Bluethoot 5.0. A caratterizzare ulteriormente lo Xiaomi Mi 9T Pro, vi è il sensore NFC, novità ormai introdotta dalla maggior parte dei dispositivi all’avanguardia, che consente i pagamenti in mobilità.

Xiaomi Mi 9T Pro: software

Riguardo il software, nello Xiaomi Mi 9T Pro, è presente la MIUI 10.3.1: per chi si trovasse alle prime armi nell’interfacciarsi con i prodotti dell’azienda cinese, MIUI è un software direttamente progettato dalla Xiaomi Tech e impiegata dalla stessa per costruire un sistema operativo unico per smartphone e tablet. La MIUI si basa su Android e presenta numerose particolarità che spesso l’hanno portata ad affrontare un confronto diretto con il sistema operativo iOS di Apple.

Già dalla versione 8 della MIUI, è possibile usufruire di numerose opzioni, come cambiare tema, scaricare nuove app e sfruttare la presenza di molteplici applicazioni clonate che consentono al cliente di utilizzare più account per i classici social network, come WhatsApp, Messenger e Twitter sul medesimo dispositivo.

Il sistema operativo Xiaomi appare velocissimo e le prestazioni, già ottime nella versione base dello smartphone, hanno subito, nella versione Pro, numerosissimi miglioramenti grazie ai quali i clienti hanno la possibilità di usufruire di una velocità e sicurezza senza precedenti, grazie alla presenza di un software che appare tra i migliori presenti in commercio.

Di seguito la nostra Photogallery: