Nuovo update Windows 10 compromette il menù start

Windows 10 bug menù start patch KB4514384

Microsoft ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento su Windows 10. Purtroppo a causa di un errore sconosciuto, l’update avrebbe compromesso (in parte) l’utilizzo del menù start. L’azienda di Redmond starebbe cercando di risolvere al più presto.

Non è sicuramente la prima volta che l’azienda informatica americana riscontri problemi con i nuovi aggiornamenti. L’ultimo bug ha causato l’eccessivo utilizzo della CPU. Questa volta però, l’errore si riscontrerebbe appunto sul menù start.

La patch compromessa di Windows 10, qual è?

Microsoft ha rilasciato l’update martedì 10 settembre 2019, la patch in cui risultano esserci problemi con il menù start è la versione KB4514384. Gli utenti hanno segnalato che qualora si provasse ad effettuare una ricerca sul pulsante di avvio, si aprirebbe una finestra vuota.

Un altro messaggio di errore sembrerebbe apparire sostenendo che “Il menù Start non funziona. Proveremo a risolvere il problema al prossimo accesso.” Il team Microsoft è a conoscenza di quanto accaduto, nel più breve tempo possibile provvederà a rimediare.

Nel frattempo, qualora fosse possibile vi invitiamo a saltare l’update fino a quanto il colosso non pensi a correggere il bug. A qualcuno di voi è già capitato?