Google allerta Apple: gli iPhone sono in pericolo da 2 anni

Google allerta Apple, bug iPhone hackerati per 2 anni

Grossi problemi in casa Apple, i quali ingegneri della società di Cupertino hanno dovuto tempestivamente rilasciare un update, per correggere una grave falla su tutti gli iPhone che per due anni sono stati scoperti. Il bug è stato intercettato dal team di Google.

Il ringraziamento va esattamente al team Google Project Zero, grazie al quale avrebbe individuato il bug sui melafonini della compagnia di Tim Cook e successivamente avvertito l’azienda, affinché quest’ultima prendesse provvedimenti e risolvere la faccenda.

Google Project Zero e il bug su iOS 10, 11 e 12

Ad allarmare Apple e spiegare quale vulnerabilità abbia coinvolto i suoi iPhone per due anni è stato Ian Beer, nonché ricercatore a capo di Google Project Zero. Secondo lui stesso:

La semplice visita al sito compromesso era sufficiente affinché il server attaccasse il dispositivo e, in caso di successo, installasse un impianto di monitoraggio“. I problemi iniziano proprio dal software malevolo.

Quest’ultimo infatti, una volta infiltrato sul sistema operativo con il bug (da iOS 10 al 12) avrebbe consentito l’accesso a conversazioni, registrazione di tutte le attività e ancor più grave, il fatto che gli hacker potessero osservare tutto in tempo reale.

Fortunatamente gli ingegneri di Apple, dopo aver ascoltato le parole del team di Mountain View, si son messi al lavoro per risolvere il bug. Grazie alla versione iOS 12.1.4 non c’è più alcun problema.