Google Stadia, un successo prima di partire: oltre 4000 richieste

Google Stadia Partners 4000 richieste

Che Google Stadia fosse classificata come una console rivoluzionaria, lo avevamo intuito tutti. Quello che non ci aspettavamo sono le 4000 richieste da parte di programmatori e grosse aziende, che vorrebbero aderire al progetto di gaming streaming del colosso.

Una prima notizia che renderà felice il gigante di Mountain View, il quale sta dedicando molto tempo ed energie per la sua realizzazione. A comunicare il primo step raggiunto è stato il Technical Account Manager appartenente a Google Sam Corcoran durante l’evento Develop: Brighton 2019.

Google Stadia e oltre 4000 aziende pronte al cambiamento

Google Stadia coinvolge essenzialmente per l’idea rivoluzionaria del mercato gaming. La possibilità di giocare in streaming, senza qualcosa di “fisico” crea eccitazione alle imprese e agli utenti.

All’evento è stato comunicato infatti:

Abbiamo ricevuto più di 4000 richieste da parte di aziende, sviluppatori e software house interessate a diventare Stadia Partners, e ciascuna richiesta è esaminata da un essere umano“.

Per chi non conoscesse Stadia Partners, si tratta di un programma a se stante, con la quale gli sviluppatori avranno l’occasione di avere accesso ai tools per conoscere meglio Google Stadia e approfondire la parte di programmazione.

Tante aziende e freelance indipendenti hanno già affermato di aderire al programma, cosa aspettarsi dalla console streaming di Google?