PS5 avrà la retrocompatibilità, il brevetto di Sony lo spiega nei dettagli

Sony Brevetto retrocompatibilità PlayStation 5

Durante questo periodo di indiscrezioni sulla PlayStation 5 e sulle sue caratteristiche, ne abbiamo sentite di tutti i colori. C’è chi ha parlato di retrocompatibilità, chi invece sosteneva che la console non potesse mai supportare vecchi titoli. La verità?

Proprio nelle ore scorse, i più smanettoni hanno pubblicato dettagliatamente quanto riportato dal brevetto ufficiale di Sony, in riferimento al supporto e alla possibilità di giocare con i vecchi videogames delle console antecedenti a PS5. Com’è possibile?

La retrocompatibilità di PS5 non creerà problemi

Sul brevetto ufficiale di Sony per la retrocompatibilità di PlayStation 5, si evince chiaramente che non ci saranno problemi o rallentamenti grazie agli «Adattamenti in tempo reale di parametri operativi per applicazioni specifiche della retrocompatibilità».

Gli sviluppatori infatti, avranno il compito di ottimizzare le performance affinché i videogames di PS4 funzionino alla stessa maniera anche sulla futura piattaforme di gioco giapponese.

Il primo esperimento con molta probabilità verrà eseguito su Rainbow Six Siege. Il motivo è legato al fatto che Ubisoft, non intende (al momento) sviluppare un nuovo titolo apposito per PS5, bensì si limiterebbe a rilasciare l’autorizzazione per renderlo retro-compatibile.

Un’idea che per molti videogiocatori più sembrare intelligente, ma per altri un po’ meno. Voi invece credete che sia la soluzione migliore?