Il futuro di Facebook? Tra 50 anni i morti superebbero gli account dei vivi

futuro Facebook 50 anni account morti superano vivi

In molti con l’avvento dei nuovi social network, si chiedono quale sia il futuro di Facebook. A dare una risposta più dettagliata è stata proprio l’Università di Oxford, grazie ad uno studio che “dimostrerebbe” che tra 50 anni gli account dei morti supererebbero i vivi.

Una rivelazione che se dovesse confermarsi potrebbe creare non pochi problemi a Mark Zuckerberg. Le iscrizioni sul social network “faccia-libro” sembrano essersi fermate. Un dato critico, dal momento in cui negli anni prima o poi i profili iscritti saranno inutilizzati.

I defunti su Facebook raggiungeranno 4.9 miliardi

I ricercatori dell’Università di Oxford hanno spiegato, che qualora su Facebook le iscrizioni rimanessero invariate, tra 50 anni (alla fine del secolo) i morti degli account toccherebbero i 4.9 miliardi.

Un numero che spaventa, dal momento in cui i profili dei defunti supereranno quelli dei vivi. Allora cosa resta da fare? Ma il conduttore della ricerca, Carl Ohman, si pone qualche altra domanda:

Queste statistiche fanno nascere nuove e complesse questioni in merito a chi ha il diritto su tutti questi dati. Dilemmi anche per quanto riguarda in che modo bisognerebbe gestire questi dati nel migliore interesse di familiari e amici e sull’uso di questi dati da parte degli storici del futuro per comprendere il passato“.