Amazon collabora con la Polizia americana e mette i GPS sui pacchi

Amazon Safe Porch GPS pacchi

Uno dei problemi più grandi per Amazon in merito alle consegne negli Stati Uniti d’America, si riferisce esattamente ai furti delle stesse, di fronte l’appartamento degli inquilini o i proprietari che richiedono l’ordine.

Negli ultimi periodi il fattaccio si è verificato più spesso, così tante volte che il colosso di Redmond si è stufato della truffa e ha deciso di collaborare con il dipartimento di Polizia americana. Qual è stata e come è andata l’operazione investigativa?

Amazon e i pacchi GPS per fermare i furti

Previa autorizzazione da parte delle Autorità delle città di Hayward, in California, Jersey City in New Jersey, Aurora in Colorado e Albuquerque in New Mexico, Amazon ha installato dei segnalatori GPS sui pacchi, per rintracciare i ladri.

L’operazione poliziesca è iniziata nel periodo compreso tra novembre e dicembre 2018, il nome in codice è “Safe Porch“, che tradotto in italiano significa portico sicuro. Un portavoce dell’azienda del noto commercio elettronico, si è esposto dicendo:

Apprezziamo molto lo sforzo portato avanti dalle forze dell’ordine locali per far fronte al furto dei pacchi nelle loro comunità, e continueremo ad impegnarci nel sostenere queste iniziative in tutti i modi possibili“.

Nonostante i risultati siano stati positivi, ad oggi non sappiamo se la Polizia ha effettivamente arrestato i responsabili del crimine. Secondo voi?