Le forze dell’ordine giocano a Pokémon GO: la sfida con i vigili del fuoco

Pokémon GO polizia contro vigili del fuoco

L’era dei Pokémon GO sembra non esser ancora terminata, e con molta probabilità non succederà quasi mai. Il gioco a realtà aumentata in passato ha sempre suscitato scalpore, a causa della sua pericolosità e dell’uso errato che se ne fa.

Proprio nell’ultimo periodo, il videogioco free to play di Niantic è finito sotto indagine perché sia le palestre, che le Poké Stops si trovavano quasi (se non proprio) all’interno di appartamenti privati e i videogiocatori facevano di tutto pur di avvicinarsi ad esse.

Pokémon GO è una mania, ecco la sfida tra i poliziotti e i vigili del fuoco

La notizia sembra avere dell’assurdo, in realtà tutto quello che vi stiamo per raccontare (a dire di un utente) è la verità. Una caserma di Polizia e i Vigili del Fuoco sarebbero entrati in competizione per aggiudicarsi una palestra ed un Pokéstop. Il ragazzo scrive:

L’ho scoperto perché stavo aggiungendo un Pokémon alla palestra e alcuni poliziotti mi hanno notato che giocavo a Pokémon GO. Mi hanno chiesto in che team fossi e io ho risposto “quello blu” e loro erano tutti contenti“.

Il team di color blu si chiama Mistico, mentre quello rosso Coraggio. Con molta probabilità l’assegnazione dei colori non è una coincidenza, piuttosto rispecchierebbe le fasce delle forze dell’ordine.

Su Reddit in approvazione del racconto del ragazzo (di cui ha nascosto la provenienza), interviene un poliziotto di trent’anni commentando:

“Probabilmente è vero. Ogni lavoro in cui guidi per tutto il giorno e all’improvviso prevede ore di lavoro frenetiche, è reso migliore da cose come Pokémon GO”.