La nuova Truffa INPS per rubare dati importanti ai cittadini

Truffa INPS 2019

In questi ultimi giorni si è presentata la nuova truffa INPS che con una banale scusa, gli ideatori del raggiro starebbero coinvolgendo gli utenti, affinché essi potessero rivelare ai malviventi i loro dati sensibili e personali.

Una volta che l’Istituto nazionale della previdenza sociale è venuto a conoscenza di quanto accaduto, la prima cosa che hanno fatto è stata quella di svelare l’imbroglio spiegando ai cittadini di non comunicare mai a nessuno (specialmente mediante e-mail) i propri dati.

Come funziona la nuova truffa INPS? Attenzione alla frode online

La frode online avverrebbe tramite email, un metodo con il quale i finti operatori dell’Istituto nazionale della previdenza sociale chiederebbero dati personali con il pretesto di aggiornare il database per “accreditare i bonifici“.

Qualche internauta ha confessato sui social network, che la stessa truffa l’avrebbe ricevuta persino al telefono. Nonostante ciò, INPS ha avvertito i cittadini italiani che l’ente in alcun modo (né tramite posta elettronica e neppure in chiamata) richiederebbe dati sensibili.

Se non sieste stati ancora vittime della truffa INPS, vi raccomandiamo vivamente di segnalare qualsiasi anomalia alla Polizia Postale e non rivelare alcuna coordinata bancaria, né tanto meno dati personali.