Microsoft risolve ogni problema di Windows 10: niente più bug su update

Windows 10 blocca bug aggiornamenti

L’ultimo anno per gli aggiornamenti di Windows 10 è stato piuttosto tragico. Microsoft ha così pensato ad una soluzione per eliminare ogni problema, che si presentasse ogni qualvolta un update avesse un bug o creasse problemi al computer.

La società di Redmond ha già creato un sistema in grado di individuare, se un aggiornamento specifico riporti un bug o diverse problematiche che creerebbero problemi agli utenti. L’ultimo ad esempio, ha peggiorato le performance dei PC.

Microsoft bloccherà ogni aggiornamento che riporti un bug

Recentemente l’impresa di Redmond ha pubblicato un documento ufficiale che mostrerebbe la soluzione, per dire addio a quegli update che si presentano con un problema. Quale? Bloccarli prima del loro avvio.

Nel momento in cui Windows 10 segnala un aggiornamento e questo viene scaricato, qualora il sistema individuasse un errore, quest’ultimo verrà bloccato e inserito in una “blacklist” realizzata appositamente da Microsoft.

L’update incriminato resterà in “isolamento” per un periodo minimo di 30 giorni, sufficienti per permettere al team di Redmond di analizzare il problema e porre una soluzione. Lo trovate un sistema efficace?

Chiunque voglia procedere ugualmente all’installazione dell’aggiornamento che secondo Microsoft creerà problemi su Windows 10, non dovrà far altro che scaricarlo manualmente dal Windows Update Catalog.