Shock su Steam, che promuoveva un gioco che incentivava lo stupro

Steam cancella Rape Day stupro
Steam cancella Rape Day stupro

Al centro di una nuova polemica si trova Rape Day Il titolo a sfondo sessuale prodotto e sviluppato da Desk Plant. Il problema principale che ha causato lo scandalo a livelli internazionali, si collega al tema del videogame: stupri e violenze sessuali.

A passare i guai al momento, è la società produttrice di videogiochi, Valve. Sulla sua piattaforma gaming streaming, Steam, il titolo Rape Day era disponibile per essere acquistato. Chiaramente la vicenda ha sconvolto un po’ tutti.

Rape Day eliminato da Steam, cosa aveva in mente il produttore?

Fortunatamente collegandosi alla pagina di acquisto di Rape Day appare subito il messaggio d’errore, il quale specifica che il contenuto è stato cancellato. Una scelta più che giusta da parte di Volve, che ha rischiato accuse ben più grosse se lo avesse lasciato.

Non sappiamo il motivo per cui qualcuno ha potuto concedere o solo immaginare, la creazione di questo obbrobrio. Ci permettiamo di definirlo così, visto che il protagonista del titolo ha come obiettivo quello di uccidere, molestare e stuprare le donne.

Su Steam fortunatamente Rape Day non sarà acquistabile, il titolo era definito “Visual Novel“. Lo sviluppo del videogame si concentrava su un romanzo interattivo, in cui i giocatori avrebbero dovuto uccidere e violentare sessualmente le donne.

Inutile specificare che testi e video erano basati esclusivamente su “violenza, violenza sessuale, sesso non consensuale, linguaggio osceno, necrofilia e incesto”.