Apple realizzerà la sua prima carta di credito con Goldman

Apple carta di credito Goldman Sachs

Nel 2019 incredibilmente Apple presenterà quella che sarà la sua prima carta di credito, dopo aver raggiunto un accordo e quindi una partnership con una tra le tante banche d’affari più note al mondo, Goldman Sachs.

Tanti si domandano il motivo di questa scelta, ma soprattutto l’utilità e in cosa si differenzierà la carta che consentirà di effettuare pagamenti online e offline. Effettivamente la concorrenza in campo finanziario è davvero tanta, che farà quindi Apple?

Carta di credito Apple, qual è l’obiettivo con Goldman Sachs?

Per assurdo né Apple né tanto meno la banca Goldman Sachs ha così tanta esperienza in finanzaconsumo, che entrambe sembrerebbero scommettere su una nuova sfida, senza sapere cosa li attende. Nonostante ciò, i due colossi si sono trovati qualcosa in comune.

Da un lato, il colosso della mela morsicata possiede milioni di utenti sparsi per il mondo e miliardi di dollari da investire. La banca Goldman oltre avere un bilancio che conta 933 miliardi di dollari è un’ente che può dar vita ad una carta di credito.

Quest’ultima proporrà un cash-back del 2% nel momento in cui si compra un prodotto marchiato Apple e inoltre si potrà tener conto dei risparmi e degli obiettivi di spesa mensile per appunto, non sforare il proprio budget.