PlayStation 5 quasi certamente avrà la retro-compatibilità, nuovo leak

PlayStation 5 brevetto licenza retrocompatibilità

Gli amanti della console Sony non dormono sonni tranquilli, se prima non leggono la conferma della retrocompatibilità su PlayStation 5. Un nuovo leak però potrebbe tranquillizzare i desiderosi di questa funzione. Perché mai?

Proprio nella giornata di ieri, il colosso Sony Interactive Entertainment ha depositato un brevetto o meglio una licenza, il cui indizio farebbe pensare che la futura console giapponese potrebbe supportare i vecchi titoli sulla piattaforma di gioco precedente.

PlayStation 5 e il brevetto che fa intuire della retro-compatibilità

Il primo indizio della licenza fa riferimento all’inventore Mark Cerny, ovvero una delle figure che creò l’architettura PlayStation 4 e che è presente sulla lista di coloro che lavoreranno sulla nuova console di Sony.

Il titolo del brevetto si presenta così: “Simulazione delle operazioni di bus ereditarie per la retrocompatibilità”. Per chi non lo sapesse, per “bus” si intende quella architettura e quel sistema che consente di far comunicare due o più componenti hardware.

Sulla descrizione della licenza si legge, la presenza di un emulatore e del componente bus. Facendo due calcoli, non ci vuole molto a pensare che a questo punto la retro-compatibilità su PS5 potrebbe essere quasi certamente confermata.