Apple, iPad in fiamme: dovrà rispondere di omicidio colposo

Badley Ireland muore a causa di iPad che scoppia

Se dapprima i problemi per Apple riguardavano solamente le mancate vendite, adesso la società dovrà affrontare un problema ben più grande: rispondere alle accuse legali di un tentato omicidio.

A far causa all’impresa dalla mela morsicata è Julia Ireland Meo, la figlia della vittima Badley Ireland, l’uomo che a suo dire è stato ucciso dal suo iPad a causa di un problema di progettazione.

Come è potuto scoppiare l’iPad di Apple e uccidere un uomo?

Gli ultimi fatti non possono che confermare le prove della donna, dato che pochi giorni fa anche un iPhone XS Max ha preso a fuoco. La figlia della vittima cita Apple in tribunale che dovrà rispondere di “Rigorosa responsabilità del prodotto”, “Morte ingiusta”.

Julia Ireland Meo sembra non aver dubbi, tanto che davanti al giudice sulla causa si legge esplicitamente che l’iPad era «Irragionevolmente pericoloso e non sicuro» e pieno «Difetti nel suo design».

L’uomo sarebbe inoltre deceduto con “Dolore e sofferenza”, a causa delle forti ustioni subito dopo l’esplosione dell’iPad, che in seguito lo ha portato alla morte. Non sappiamo ulteriori dettagli al riguardo, se non il rimborso dei danni morali e legali.